BibenduM alle Olimpiadi di Londra 2012

News

06/2012

BibenduM alle Olimpiadi di Londra 2012

BibenduM e True Italian food & Wine a Casa Italia sede del CONI Olimpiadi Londra 2012.


Siamo orgogliosi di aver collaborato alla creazione della comunicazione di un nostro cliente in occasione delle Olimpiadi di Londra 2012. BibenduM Catering e “True Italian Food and Wine”, prima rete per la distribuzione e la valorizzazione nel mondo del prodotto agroalimentare italiano autentico, s’incontrano per organizzare e realizzare la ristorazione interna del centro di CASA ITALIA sede operativa del Coni per le Olimpiadi di Londra 2012. Il primo obiettivo di BibenduM e “True Italian Food & Wine” è quello di dare vita ad un nuovo canale di distribuzione internazionale per produttori agroalimentari italiani tutto questo per costituire un sistema permanente di valorizzazione e promozione del patrimonio enogastronomico dell’Italia nel mondo.

BibenduM con lo chef Marta Pulini ha realizzato i menù utilizzando tutti i prodotti che seguono la filosofia di “True Italian Food & Wine” cercando di costruire un menù che possa essere anche un polo di informazione e di divulgazione della cultura dell’Italian style nel Mondo. Prodotto e territorio, enogastronomia e turismo s’incontrano per vincere la sfida del gusto… e dove se non alle Olimpiadi? Il Ristorante di Casa Italia Coni 2012 per l’occasione riunisce gli chef stellati, i cuochi, i manager, il personale di cucina ed il personale di sala dei migliori ristoranti delle zone dell’Emilia devastate umanamente, fisicamente ed economicamente dai terremoti delle ultime settimane nella speranza che l’evento continui l’opera di sensibilizzazione nei confronti di una celere ricostruzione del territorio per un ritorno alla normalità di tutto il polo emiliano.

Tutti i giorni dal 26 Luglio al 12 Agosto 2012 all’interno del Queen Elizabeth II Conference Centre, la buona cucina italiana di BibenduM Catering coordinata dallo chef Marta Pulini crea ricette e menù esclusivi servendosi dei più qualificati prodotti agroalimentari italiani.


Scarica il comunicato stampa (.pdf, 740Kb)